Biografia: Rihanna

Rihanna, nata Robyn Fenty, il 20 febbraio 1988 alle Barbados.

Rihanna ha stabilito le sue credenziali dance-pop nell'estate del 2005 con il suo grande successo di debutto, Pon de Replay, e ha continuato a dimostrare il potenziale di successo negli anni successivi (ad esempio, SOS nel 2006; Umbrella nel 2007; Disturbia nel 2008). Tuttavia, è stato il terzo album della cantante, Good Girl Gone Bad, a renderla una vera e propria pop star internazionale con una presenza regolare in cima alle classifiche. Nata Robyn Rihanna Fenty il 20 febbraio 1988 a Saint Michael, Barbados, ha mostrato una certa qualità da star da bambina, vincendo spesso concorsi di bellezza e talento. Poiché viveva nell'isola abbastanza remota di Barbados nelle Indie occidentali, tuttavia, non aveva mai previsto il tipo di celebrità che avrebbe raggiunto in seguito.

Quella celebrità è arrivata grazie a un fatidico incontro con Evan Rogers. Il newyorkese era in vacanza alle Barbados con la moglie, originaria dell'isola, quando gli fu presentato Rihanna. Rogers ha passato anni a produrre successi pop per superstar come *NSYNC, Christina Aguilera, Jessica Simpson, Kelly Clarkson, Laura Pausini e Rod Stewart, e ha offerto alla talentuosa Rihanna la possibilità di registrare. Insieme al partner di produzione di Rogers, Carl Sturken (l'altra metà di Syndicated Rhythm Productions), Rihanna ha registrato diversi demo che hanno suscitato l'interesse dell'amministrazione Carter, ovvero il nuovo presidente della Def Jam Shawn Jay-Z Carter. Ciò ha portato a un'audizione e Rihanna ha ricevuto e accettato un'offerta sul posto per firmare con la Def Jam.



Nell'estate del 2005, i Def Jam hanno lanciato Pon de Replay, il vivace singolo leadoff di Music of the Sun. Prodotta quasi interamente da Rogers e Sturken, la canzone sintetizzava i ritmi caraibici con la scrittura di canzoni pop urbano. Pon de Replay ha preso fuoco quasi immediatamente, salendo fino al numero due della Billboard Hot 100 e contestando il regno di mezza estate di We Belong Together di Mariah Carey in cima alla classifica. L'album di debutto ha generato un altro successo, If It's Lovin' That You Want, che ha anche battuto la Top 40. Lo sforzo successivo di Rihanna, A Girl Like Me, ha visto un successo ancora maggiore e ha generato tre singoli considerevoli: un in cima alle classifiche (SOS ) e due successi nella Top Ten (Unfaithful, Break It Off).

Il terzo album di Rihanna, Good Girl Gone Bad del 2007, ha continuato il suo successo segnalando un cambio di direzione. Mentre i suoi ultimi due album erano stati squilibrati - spesso appesantiti da ballate senza volto e caraibici in scatola - Good Girl Gone Bad era un album dance-pop di prim'ordine, accatastato con diversi singoli in cima alle classifiche e che vantava collaborazioni con Jay-Z, Ne-Yo, Timbaland e StarGate. Il singolo principale, Umbrella, è arrivato al numero uno, così come Take a Bow e Disturbia. Il suo successo ha trasformato Rihanna in una delle più grandi pop star del pianeta.

Rated R è stato rilasciato nel 2009 sulla scia di un alterco fisico con l'interesse romantico Chris Brown, che si è dichiarato colpevole di aggressione criminale. Il singolo principale dell'album, Russian Roulette, scritto con Ne-Yo, è stato uno dei singoli più controversi dell'anno e ha dato il tono alla nuova, oscura direzione del cantante. Rated R ha raggiunto il picco nella Top Five della Billboard 200, mentre un altro dei suoi singoli, Rude Boy, ha superato la Hot 100. Rated R: Remixed è stato pubblicato nella primavera del 2010 e conteneva dieci brani dell'album rinnovato per la pista da ballo da Mastica Fu.

Loud, il quinto album in studio di Rihanna, è seguito a novembre ed è stato guidato da Only Girl (In the World), prodotto da StarGate. Quella canzone, così come i singoli successivi What's My Name? e S&M, tutti in cima alla Billboard Hot 100. Nel novembre 2011, poco dopo che Loud's Cheers (Drink to That) è entrato nella Top Ten, il cantante ha pubblicato Talk That Talk. Il singolo We Found Love con Calvin Harris ha guadagnato il primo posto nella Hot 100 e l'album ha raggiunto la posizione numero tre. Unapologetic, il suo settimo album in studio, conteneva parte del suo materiale più sfacciato ed era guidato da Diamonds, il suo 18° singolo nella Top Ten. Jason Birchmeier, Rovi

Top