Le 10 migliori artiste dancehall femminili di tutti i tempi

In un genere dominato dal maschio per decenni, le donne hanno fatto molta strada nel tenere testa alla dancehall.

Quando si pensa alle star della dancehall femminile, vengono in mente molti grandi nomi tra cui Lady Saw, Tanya Stephens, Patra, Lady G, Nadine Sutherland, Ce'Cile, Spice, Tami Chynn tra gli altri.

La musica dancehall, cugina ribelle del reggae, ha attraversato periodi di alti e bassi, ma ora è tornata su un percorso costante verso l'alto, con una sfilza di deejay femminili che hanno lasciato il segno.



Urban Islandz ha selezionato le 10 migliori star della dancehall femminile di tutti i tempi, utilizzando i dati disponibili su vendite di album, tour, appeal internazionale, influenza sui social media e lirismo.

Vedi l'elenco completo da 10 a 1 nella pagina successiva

10. Signora G

La veterana della dancehall Lady G ha debuttato alla fine degli anni '80 ed è stata un successo immediato in Giamaica. Con successi includono Nuff Respect e Man A Bad Man una colonna sonora per il film giamaicano degli anni '90 Third World Cop. G era meglio conosciuta per le sue collaborazioni accattivanti con la star della dancehall ed ex mentore Papa San. È una pioniera degli spettacoli dancehall femminili.

9. Ce'Cile

Ce'Cile debutta sulla scena dancehall alla fine degli anni '90 con un sapore da ragazza cattiva. Mentre altre artiste si deejay su s3x, soldi e auto, Ce'Cile stava affrontando le sue controparti maschili con alcuni singoli stimolanti come Woman Ting e Give It To Me. Tra l'inizio e la metà degli anni 2000 Ce'Cile iniziò a guadagnare l'attenzione internazionale con una serie di collaborazioni e singoli di successo. Senza dubbio Ce'Cile ha consolidato il suo posto nella storia della dancehall.

8. La regina Ifrica

La star della dancehall/reggae Queen Ifrica ha debuttato alla fine degli anni '90, ma ha raggiunto la fama internazionale a metà degli anni 2000 con una sfilza di singoli di successo e un album Montego Bay. Con singoli come Daddy, Far Away e Keep It To Yu Self, Ifrica si è assicurata un posto nella storia della dancehall come tra le più grandi di tutti i tempi.

7. Spezie

La deejay Spice della Madhouse Records ha lasciato il segno nella dancehall con uno stile lirico grezzo che rivaleggia con quelli di artisti del calibro di Lady Saw. Spice ha raggiunto la celebrità internazionale con il suo singolo collaborativo del 2008 Romping Shop con Vybz Kartel ha raggiunto la posizione numero 76 nella classifica di Billboard. Da allora il singolo ha visto oltre 7 milioni di visualizzazioni su Youtube. Il suo singolo del 2010 Jim Screachie è stato un grande successo, posizionando Spice in diverse stazioni radio in tutto il mondo. Il deejay, che è salutato da Spanish Town, è una forza importante nella dancehall di oggi.

6. Alain

La cantante di Danehall Alaine ha fatto il suo debutto a metà degli anni 2000 ed è già una forza fiorente nel reggae. Il suo singolo di debutto No Ordinary Love è stato un successo immediato in Giamaica e può essere ascoltato in diverse stazioni radio in tutta l'isola. Da allora la sensazione del canto ha pubblicato diversi singoli di successo tra cui Sacrifice, Deaper, You Are Me e For Your Eyes Only con Shaggy. Alaine ha recentemente lanciato la sua etichetta discografica, 1Thirty1 Records.

5. Tami Chynn

Tami Chynn ha preso d'assalto il mondo a metà degli anni 2000, diventando immediatamente una delle artiste dancehall di maggior successo commerciale. Ha pubblicato diversi singoli di grande successo tra cui un singolo crossover con il rapper Icon chiamato Frozen. Alla fine ha firmato un contratto con l'etichetta Akons Konvict Muzik, dove ha pubblicato un album e diversi singoli di successo. Nel settembre 2008, ha recitato in uno spot pubblicitario della Pepsi insieme a Verne Troyer, T-Pain e Shaggy[21] e ha realizzato una cover di Kung Fu Fighting per lo spot basato su Kung Fu.

4. Nadine Sutherland

Nadine Sutherland è una pioniera per le deejay femminili nella dancehall, facendo il suo debutto sul palco all'età di nove anni come vincitrice del popolare Tastees Talent Contest della Giamaica. La superstar del reggae internazionale Bob Marley, l'ha firmata per la sua etichetta Tuff Gong mentre era ancora un'adolescente. Nadine è passata dall'essere conosciuta come la Teen Queen del reggae con successi come Starvation e Until a ottenere consensi internazionali come co-protagonista degli inni dancehall Action e Anything for You with Snow. Nadine è entrata nella storia della dancehall come una delle più grandi di tutti i tempi.

3. Tanya Stephens

Tanya Stephens ha debuttato sulla scena dancehall tra la metà e la fine degli anni '90 ed è nota soprattutto per il suo lirismo che rivaleggia con le sue controparti maschili. Il singolo di successo di Stephens Stephens Yuh Nuh Ready Fi Dis Yet è stato incluso nella compilation Reggae Gold 1997. In seguito ha ottenuto riconoscimenti internazionali per i suoi singoli It's a Pity e These Streets. Il suo album Rebelution è stato pubblicato nell'agosto 2006 e il primo singolo These Streets è stato un successo numero uno nei Caraibi rimanendo nella classifica di Tempo al numero 1 per più di 4 settimane. L'album è stato completamente esaurito in Giamaica e in altre parti dei Caraibi. Il brano Rosa è un omaggio a Rosa Parks. Tanya si distingue dalle altre artiste con i suoi testi socialmente consapevoli. Tanya Stephens si è guadagnata un posto nella storia della dancehall.

2. Patra

Patra ha debuttato alla fine degli anni '80 con il nome d'arte Lady Patra. Patra è probabilmente il deejay di maggior successo commerciale della dancehall con diversi singoli presenti nella classifica Billboard Hot 100. Ha fatto la sua prima impressione nelle classifiche statunitensi come cantante in primo piano nella canzone Shabba Ranks, Family Affair, che ha raggiunto la posizione 84 di Billboard nel 1994. La sua prima registrazione da solista, Worker Man, ha raggiunto la posizione 53 nello stesso anno su Hot 100, ha raggiunto la Top 20 della classifica R&B e la numero 1 della classifica US Dance. Il suo secondo singolo, Romantic Call (#55 US, #21 US Dance), è stato una collaborazione con il presentatore Yo-Yo. Il suo album di debutto Queen of The Pack (#1 nella classifica degli album Reggae) conteneva anche il singolo di successo, Think (About It) (#21 US Rap, #89 US R&B). Patra è una delle poche star della dancehall, sia maschile che femminile, con più singoli presenti nella classifica di Billboard. Non sorprende che Patra sia considerato uno dei più grandi artisti a fare le cose in grande.

1. La signora ha visto

Non sorprende che Lady Saw sia considerata la deejay dancehall femminile più dope di tutti i tempi. I suoi successi e riconoscimenti sono lunghi e ampi. Saw ha iniziato a esibirsi con i sistemi audio all'età di quindici anni, ma si è fatta un nome con i suoi testi osceni di s3xually caricati nei primi anni '90. Lady Saw è un pioniere della musica grezza esplicita, aprendo la strada a diverse donne nella dancehall e influenzando molte nell'hip hop come Lil Kim e Foxy Brown. Lady Saw ha ricevuto una certificazione di triplo platino dalla R.I.A.A. per Underneath It All, la sua collaborazione del 2003 con No Doubt, che ha raggiunto la terza posizione nella classifica Billboard Hot 100. Lady Saw è la prima deejay donna a vincere un Grammy Award e ad essere certificata come artista triplo platino ed è anche la prima donna a partecipare a spettacoli dancehall al di fuori della Giamaica.

Lady Saw è senza dubbio la deejay femminile più dope di tutti i tempi nella dancehall.

I tuoi commenti qui sotto

Top