Ricordando l'eredità della resistenza di Tupac Shakur nel suo 49esimo compleanno

Tupac Shakur è stato forse uno dei rapper più svegli mai esistiti.

Tupac Shakur oggi avrebbe 49 anni, eppure è ancora difficile definire esattamente cosa intendesse per hip hop e cultura americana. Era un rapper straordinariamente abile, un uomo d'affari innovativo, un giovane attore promettente, un poeta affermato e un rivoluzionario nato. Mentre l'ultimo anno della sua vita come artista sotto contratto con l'etichetta moralmente corrotta che era la Death Row Records spesso mette in ombra le sue intenzioni più genuine, Tupac era in fondo un sostenitore radicale della resistenza sociale e politica. Come ha spesso sottolineato, era dietro le sbarre prima di nascere, vivendo nel grembo di sua madre mentre veniva incarcerata per la sua partecipazione all'attivismo antirazzista del Black Panther Party.

La presenza di potenti attivisti nella vita di 'Pac in giovane età ha fortemente influenzato la sua arte, riversandosi sulla carta in poesie come Can UC The Pride In The Panther?. Tupac avrebbe continuato a trasmettere storie di oppressione nella sua musica, con canzoni come Brenda's Got a Baby su cui rappa, No soldi no baby sitter, non riusciva a mantenere un lavoro/Ha cercato di vendere crack, ma ha finito per essere derubata/ Quindi ora cosa c'è dopo, non c'è più niente da vendere/Quindi lei vede il sesso come un modo per lasciare l'inferno.



Tupac ha parlato con simpatia di coloro che vivono una vita criminale, spiegando che l'America sta solo raccogliendo ciò che ha seminato. In Holla If You Hear Me, 2Pac sputa, io faccio pagare le rime, altri pagano il crimine/Qualunque cosa serva per vivere e resistere/Perché a nessun altro importerà/Quindi viviamo come bestie in gabbia/Aspettando il giorno libera la rabbia.

Questa giusta rabbia che Tupac spesso descriveva può essere vista anche ora, quasi 24 anni dopo la sua prematura morte. In White Manz World Tupac dice la verità al potere, dipingendo un quadro vivido di un mondo letteralmente costruito sulla supremazia bianca e riconoscendo i contributi infiniti delle donne nere con i testi, Scusate le mie vere sorelle, lontano dalle puttane/Aiutami crescere la mia nazione nera, le riparazioni sono dovute/è vero, preso in questo mondo ho approfittato di te/quindi di' ai bambini come li amo, preziosi ragazzi e ragazze/nati neri nel mondo di un uomo bianco.

Con solo un piccolo esempio delle parole senza tempo di Tupac, è chiaro che il suo messaggio continua a risuonare a molti livelli, forse assumendo più rilevanza ora che mai.

Onora l'eredità di Tupac oggi donando aLe vite dei neri contanoper sostenere la loro lotta in corso per porre fine alla violenza sanzionata dallo stato, liberare i neri e porre fine per sempre alla supremazia bianca.

Top