Romeo Miller dice che lui e Bow Wow erano il volto di una generazione nell'hip hop

Romeo dice che sia lui che Bow Wow erano il volto di una generazione nell'hip hop, motivo per cui hanno rifiutato Verzuz e optato invece per una docuserie.

Non c'è manzo tra Romeo Miller e Bow Wow. Se sei abbastanza grande da ricordare i primi anni 2000, ricorderai due giovani rapper sulla scena. Bow Wow (che all'epoca aveva un Lil davanti al suo nome) ha pubblicato il suo album di debutto nel 2000 alla tenera età di 13 anni, mentre il suo collega rapper Lil Romeo ha pubblicato il suo singolo di debutto l'anno successivo, a 12 anni, e ha visto il successo diventare disco di platino.

Con due artisti hip-hop della stessa età che hanno fatto saltare le classifiche contemporaneamente, i media non hanno potuto fare a meno di metterli l'uno contro l'altro. Ma per come la vede Romeo, la coppia ha definito la loro generazione.



Penso che in questo mondo siamo così abituati alla competizione, ha detto il 31enne su The Real. Non mi interessa se è nel settore alimentare, dell'intrattenimento. Hai la Coca Cola, hai la Pepsi, hai Britney Spears, hai Christina Aguilera. Va avanti all'infinito. Per me, voglio solo regalare a queste stelle le loro rose mentre sono qui. Queste persone che hanno davvero aperto la strada e fatto... e hanno avuto successo. Anche se guardi me e la carriera di Bow, siamo stati letteralmente il volto di una generazione.

I fan avevano ipotizzato che potesse esserci un manzo tra Bow Wow e Romeo dopo che quest'ultimo si era rifiutato di prendere parte a una battaglia di Verzuz, ma il rapper di Back On dice che sentiva che sarebbe stato un tributo più vero alla loro storia fare un documentario. Per la cultura, invece di un versuz ho già colpito Bow Wow @shadmoss per fare un documentario, fianco a fianco, ricordando le nostre storiche giovani carriere insieme, Romeo ha scritto su Instagram ad agosto.

https://www.instagram.com/p/CGkkPEBh54Y/?utm_source=ig_embed

Top